Istruzione per diventare un elettricista

Elettricista

“È necessaria una diploma di scuola superiore o equivalente”.

Alcuni elettricisti iniziano frequentando una scuola tecnica. Molte scuole tecniche offrono programmi di studio rivolti ai circuiti, pratiche di sicurezza, e le informazioni di base elettrica.

Dopo aver completato la formazione iniziale, gli elettricisti possono essere tenuti a seguire corsi di formazione continua. Questi corsi sono generalmente correlati a pratiche di sicurezza, come le modifiche al codice elettrico, e la formazione da parte dei produttori di prodotti specifici.

La formazione dell’elettricista

La maggior parte degli elettricisti imparano il mestiere in un programma di apprendistato della durata di 4 o 5 anni. Per ogni anno del programma, gli apprendisti devono completare almeno 144 ore di formazione tecnica e 2.000 ore di formazione a pagamento on-the-job.
In classe, gli apprendisti imparano la teoria elettrica, la lettura degli impianti, i requisiti del codice elettrico, e le pratiche di sicurezza e di pronto soccorso.

Possono anche ricevere una formazione specialistica relativa a saldatura, comunicazioni, sistemi di allarme antincendio, e ascensori.

Le qualifiche di base per entrare in un programma di apprendistato sono le seguenti:
– età minima di 18.
– istruzione di scuola superiore o equivalente.
– punteggio di qualificazione in una prova attitudinale.

Alcuni appaltatori elettrici hanno i loro programmi di formazione, che non sono riconosciuti come programmi di apprendistato, ma comprendono sia la formazione in aula che il training on-the-job. Sebbene la maggior parte dei lavoratori entrano direttamente in apprendistato, alcuni elettricisti entrano in programmi di apprendistato dopo aver lavorato come aiutante.

Dopo aver completato un programma di apprendistato, gli elettricisti sono considerati lavoratori e possono svolgere compiti per conto loro, fatte salve eventuali requisiti di licenza locali o statali.

Licenze, certificazioni e iscrizioni

La maggior parte degli stati richiedono agli elettricisti di superare una prova per ottenere delle autorizzati. I requisiti variano da Stato a Stato.

I test contengono domande relative alle normative elettriche locali per l’installazione sicura del cablaggio e delle apparecchiature elettriche.

Capacità di risoluzione dei problemi.

Gli Elettricisti devono trovare, diagnosticare e riparare i problemi. Ad esempio, se un motore smette di funzionare, effettuano test per determinare la causa e in base ai risultati, riparare o sostituire il motore.

Il salario medio annuo per un elettricista è di 35.000,00 € anno. La paga di partenza per gli apprendisti è di solito tra il 40 per cento e il 50 per cento di quello degli elettricisti professionisti.

L’occupazione degli elettricisti è destinata a crescere del 14 per cento tra il 2016 e il 2024, molto più velocemente rispetto alla media per tutte le altre occupazioni. La crescita complessiva del settore delle costruzioni e la necessità di mantenere vecchie apparecchiature in impianti di produzione richiederà più elettricisti.

la produzione di energia alternativa, come quella solare ed eolica, è un settore emergente che dovrebbe richiedere più elettricisti per l’installazione. Sempre più spesso, saranno necessari elettricisti per collegare queste fonti di energia alternative alle case e alle reti elettriche nel prossimo decennio.

La crescita dell’occupazione derivante da queste fonti, tuttavia, sarà in gran parte dipendente dalla politica del governo locale.

Con una maggiore efficienza e affidabilità degli impianti di produzione, la domanda di elettricisti nel settore manifatturiero dovrebbe aumentare in quanto sono necessari ulteriori elettricisti per l’installazione e la manutenzione dei sistemi. Tuttavia, questo aumento della domanda sarà parzialmente compensato dalla chiusura dei vecchi impianti.

http://www.prontoelettricistaroma.it/